dove vendere online vestiti usati - Shoppics.com
Ecco le migliori app dove vendere vestiti usati online. Scegli la tua preferita e comincia subito a vendere!

Hai preso la decisione di vendere online i tuoi vestiti usati perché il tuo armadio sta per esplodere? Ti piace seguire le tendenze del momento ed acquistare cose nuove, ma non hai più posto dove metterle? Ti dispiace (a ragione) buttare via vestiti ancora in condizioni buone? E allora devi necessariamente sapere dove vendere online i vestiti usati. Ecco 5 app imperdibili per vendere online i tuoi vestiti usati.

7 app imperdibili dove vendere online i vestiti usati

  • Ebay

Ebay è un sito storico di vendite ed acquisti online. Pensate che ha all’attivo 150 milioni di utenti in tutto il mondo! La sua incredibile espansione può essere un’arma a doppio taglio perchè potrebbe risultare leggermente dispersivo, ma se avete l’accortezza di scrivere i vostri annunci molto bene, riuscirete a vendere abbastanza agevolmente. La cosa bella di Ebay è che potrai creare diversi annunci per lo stesso oggetto, cambiando solamente il titolo. Una volta creato un annuncio, dovrai cliccare su crea simile, e cambiare il titolo. In un men che non si dica potrai avere: Giubbino 100 grammi rosa, Piumino leggero rosa, Piumino primaverile rosa e così via. Non male no? La formula “compralo subito” è la più comoda, e per le prime 100 inserzioni non è nemmeno a pagamento! L’unico costo sarà una piccola percentuale sulle vendite da pagare a fine mese (10%). Ciascun venditore ha anche un pannello delle recensioni, dunque occhio a come vi comportate, pena ricevere qualche bollino rosso!

  • Depop

Depop è molto più piccolo e più di nicchia rispetto a Ebay. Ideato da un’azienda italiana (veneta), Depop E’ il luogo giusto dove vendere online i vestiti usati con una buona probabilità di successo. A differenza di Ebay, dove si vende e si compra davvero di tutto, qui si vende e si compra prevalentemente abbigliamento e accessori, ma anche qualcosa di arredo e di vintage. Anche su Depop dovrai pagare una piccola percentuale sulla vendita (10%), ed anche su Depop si ricevono e si lasciano recensioni. Su Depop è anche concesso lo SCAMBIO, ovvero un vero e proprio baratto di capi o oggetti tra utenti, che si accordano privatamente per lo scambio. Per quanto riguarda gli acquisti, invece, sono obbligatori gli acquisti “in app”, cioè all’interno dell’app!

Dove vendere online vestiti usati, le APP migliori - Shoppics.com
  • Shpock

A differenza di Depop, Shpock è un’app tutta tedesca che sta andando piuttosto bene in tutta Europa. La grafica non è particolarmente accattivante, ma il sito funziona. Vi troverai davvero di tutto, abiti usati, scarpe, vintage, ma anche oggetti, elettronica, biciclette, automobili e molto altro. E’ molto simile all’italiano Subito.it, in fondo, e non è propriamente un luogo per fashioniste, anche se per monetizzare può andare. Se è tua abitudine mettere in vendita vestiti usati online corredati di foto “da indossati”, attenzione, perché a chi scrive è capitato di ricevere contatti poco opportuni e non sempre intenzionati all’acquisto del capo (a buon intenditor…). Il vantaggio è che Shpock è gratuito e che puoi anche fare una ricerca per regione, cercando ciò che desideri nei paraggi di casa tua.

  • Letgo

E’ una piattaforma americana pensata come “svuotacantine” e non solamente per vendere vestiti usati online. Vi si trova di tutto, non solo vestiti usati in vendita online, ma anche oggetti di vario genere. Puoi postare un annuncio a partire da una sola foto in pochissimi secondi, e trovare ciò che cerchi sulla base di differenti parametri: localizzazione geografica, prezzo, categoria ecc. Su Letgo non ci sono fee e non esiste l’acquisto “in app”, dunque sei libero di accordarti come credi con i tuoi acquirenti. Comodo, gratis, conviene provare anche qui!

  • Videdressing

La carrellata delle 7 app dove vendere vestiti usati prosegue con Videdressing. E’ un’app piuttosto sicura ed interessante, pensata per le fashioniste a caccia di occasioni nell’ambito dei marchi di lusso. Ci troverai e potrai vendere solamente capi di marca, e dunque monetizzare maggiormente. Se possiedi qualche capo (anche vintage) di marca, come Louis Vuitton, Chanel, Balenciaga, ma anche marchi non eccessivamente di lusso, Videdressing è il posto giusto per te. Potrai vendere online i tuoi vestiti usati in tutta sicurezza e comodità. La percentuale che dovrai pagare sulla tua vendita è del 15%.

  • Svuotaly

Svuotaly è un’app pensata proprio per chi vuole liberarsi di vestiti che non si usano più. E’ possibile fare una ricerca per marchio, ed i marchi non sono di lusso, ma comuni: Zara, Sisley, Terranova, Adidas, e via dicendo. Puoi fare anche una ricerca per articolo oppure per parola chiave, per stile o zona geografica. C’è persino chi ha venduto l’abito da sposa su Svuotaly! La piattaforma è totalmente gratuita.

  • Etsy

Concludiamo l’elenco delle app dove vendere online vestiti usati citando Etsy. Etsy è un sito pensato per chi ha un’anima creativa, amante del vintage, dell’arte e di tutto quello che viene realizzato manualmente. Nessuno ti vieta di venderci online i tuoi vestiti usati, ma è meglio se sono vintage. L’idea è quella di un sito dove trovare tante piccole chicche, tipo oggettini shabby chic fatti a mano, lenzuolini ricamati, addobbi natalizi, abiti vintage e via dicendo. Avere un profilo (loro lo chiamano negozio) su Etsy ha un costo. Ogni inserzione costa 20 centesimi di dollaro ogni 4 mesi, al termine dei quali il costo va pagato a prescindere dall’avvenuta vendita o meno ed al termine dei quali si rinnova in automatico. Interessante, ma attenzione: se hai qualche tshirt da 10 euro da mettere in vendita, forse non è un luogo molto indicato, a meno che tu non voglia spendere in inserzioni più di quanto andrai a guadagnare!

Leggi anche: Come vendere online i tuoi vestiti usati con successo. Consigli utili!