Come vendere vestiti online

Come vendere vestiti online

16 Agosto 2021 0 Di Ilary
Condividici
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •  
  •  

Se pensate che la vendita di abbigliamento online sia appannaggio esclusivo dei grandi retailers, vi sbagliate. Oggi è possibile vendere vestiti online facilmente anche senza essere negozianti o avere partita iva. Come vendere vestiti online dunque? Vi spieghiamo subito come. E’ un’ottima opportunità per riordinare e riassortire il vostro armadio evitando di conservare capi che non indossate – facendo il cosiddetto decluttering – e guadagnando qualche euro utile per i vostri nuovi acquisti. Vediamo dunque come fare. 

Cosa vuol dire decluttering

Decluttering è una parola inglese che sicuramente avrete sentito nominare qua e là di recente. Cosa vuol dire decluttering? Significa mettere ordine e fare spazio, eliminando cose superflue che per vari motivi non usiamo più. Il decluttering si applica anche al vostro armadio. Al cambio di stagione, prendete l’abitudine di togliere i capi che non avete usato per l’intera stagione precedente, e dategli nuova vita vendendoli online. E’ un buon metodo per favorire l’economia circolare e ridare nuova vita ai capi che non usate più, rispettando l’ambiente e facendo un favore alle vostre tasche ed alle tasche altrui.

Come vendere vestiti online: da dove cominciare

Il web non è il vostro bidone della spazzatura dunque la prima cosa da fare è assicurarvi che ciò che intendete vendere sia in buono stato, ordinato, pulito e privo di scuciture o lacerazioni. Essere corretti è il primo passo per vivere in un mondo corretto e ricevere correttezza quando sarete voi, un domani, a voler acquistare. Dopodichè stabilite il prezzo di ciascun prodotto: valutate costi e benefici, non siate esosi, offrite un vantaggio concreto a chi acquista ma, al contempo, tenete presente delle spese che affronterete anche voi, dei costi del corriere, di un’eventuale passaggio in lavanderia, oltre alle commissioni applicate da alcune piattaforme per la vendita di vestiti online. Se ci state domandando come vendere vestiti online dunque dovrete partire da queste semplici valutazioni.

Come vendere vestiti online, dove andare

Dopo esservi accertati che state vendendo un prodotto in ordine, nuovo, non contraffatto, pulito, ed aver stabilito un prezzo ragionevole che faccia guadagnare qualcosa a voi offrendo al contempo un buon affare a chi compra, dovete decidere dove pubblicare il vostro prodotto. I siti per vendere vestiti online in rete non mancano, decidete dove postare i vostri capi e procedete. Potete amplificare le opportunità di vendita aprendo diversi account su più siti. Ecco alcune idee:

  • Ebay: su ebay si può vendere praticamente di tutto. Il vantaggio è che è possibile creare 50 post gratuiti al mese. Un altro vantaggio è che se non avete 50 capi in vendita, potete replicare lo stesso post modificandolo leggermente, creandone un altro con parole chiave simili in modo da attrarre un pubblico ancora più vasto. Potete vendere ad un prezzo fisso oppure aprire un’asta. Ebay non si prende alcuna commissione fino a quando non vendete.
  • Vinted: è una piattaforma di vendita di vestiti online che dà una buona autonomia al venditore. Voi fate il prezzo, voi vendete. Su Vinted avete un’area “saldo Vinted” dove potete visualizzare i vostri guadagni al netto delle commissioni del sito.
  • Depop: si tratta di un sito nel quale create personalmente la vetrina dei vostri prodotti incluse le foto. Il prezzo lo fate voi, e sarete voi a pagare il 10% a Depop e le commissioni Paypal dopo la vendita. Sono vietate le vendite fuori app.
  • The RealReal: è un sito di brand di lusso. Il prezzo non lo fate voi, ma gli amministratori del sito, che vi riconoscono poi una percentuale che può raggiungere il 70% del prezzo di vendita. La spedizione peraltro non è una vostra incombenza, ma del sito stesso. In alcune città, addirittura, The RealReal viene a casa vostra a ritirare i capi che intendete vendere.
  • Vestiaire Collective: è un sito dove trovare brand blasonati a prezzi interessanti. Il venditore non è lasciato in balia di se stesso ed anzi viene seguito da vicino dall’assistenza clienti del sito. La vendita è solitamente abbastanza veloce, ma il sito si tiene un terzo del prezzo di vendita.

Termina qui la lista degli spunti relativi a come vendere vestiti online. Fateci sapere se vendete i vostri capi online su altri siti e come vi trovate: saremo lieti di aggiungerli alla lista.


Condividici
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •  
  •