Rolex Oyster, perché è così speciale

Rolex Oyster, perché è così speciale

3 Novembre 2022 0 Di Ilary

Rolex Oyster, perchè è così speciale? Ebbene, se avete seguito o letto la storia della nascita del marchio Rolex saprete che il suo fondatore,  Hans Wilsdorf, voleva a tutti i costi progettare un orologio altamente preciso ma anche impermeabile. Ebbene con il modello Oyster, che fu una vera e propria invenzione, riuscì a raggiungere questo obiettivo. Conosciamo meglio il Rolex Oyster. 

1926, nasce Rolex Oyster

Siamo dunque nel 1926 quando nasce il famoso Rolex Oyster ancora oggi tanto amato dai collezionisti di orologi di lusso ma anche gradito da chi cerca un orologio da polso senza tempo. Ebbene, si tratta di un orologio che a distanza di un secolo o poco più ancora si distingue per una eccezionale impermeabilità, precisione ed una linea estetica senza tempo.

Il motivo della sua straordinaria impermeabilità è dovuto ad un sistema brevettato che include una lunetta, un fondello e una corona di carica a vite. La cassa, inoltre, è sigillata ermeticamente, in modo da proteggere l’orologio anche in condizioni di movimento e sollecitazione intensi.

Gli inconfondibili dettagli tecnici (ma anche estetici) messi a punto per la prima volta al mondo da Rolex

Ma non finisce qui. Rolex ha inventato un vero e proprio strumento che, in abbinamento alla lunetta zigrinata ed al fondello provvisto di scanalature, consente di avvitare tutti gli elementi sulla carrure. Dettagli che oltre ad avere un obiettivo di tipo funzionale sono anche esteticamente gradevoli ed identificativi dell’orologio.

LEGGI ANCHE  Orologi Rolex, alte prestazioni negli iconici modelli degli anni Cinquanta

Ancora oggi alcuni modelli Rolex presentano la zigrinatura tipica dei primissimi Oyster del 1926, per un tocco vintage ma sempre di tendenza. E ancora oggi, non a caso, l’Oyster è tra gli orologi Rolex con più personalità e carattere. Un orologio che ha fatto la storia dell’orologeria e che ci dà la misura della straordinaria competenza tecnica, e dell’indubbio gusto estetico del fondatore del marchio Rolex.