Piano a induzione caratteristiche e vantaggi

Piano a induzione caratteristiche e vantaggi

9 Gennaio 2023 0 Di Ilary

Il piano a induzione esiste da diversi anni ma mai come in questo periodo sta suscitando curiosità e interesse tra le famiglie italiane. Complice l’acquisto dei pannelli solari che molte famiglie hanno effettuato per far fronte ai rincari del gas e rendersi per quanto possibile autonome nella produzione e nei consumi. E dunque a molti è venuta l’idea di sostituire il piano cottura a gas con uno ad induzione.

Cominciamo subito col dire che se siete amanti della buona cucina e vi piace divertirvi ai fornelli, non v’è differenza tra piano ad induzione e piano tradizionale a gas. L’impatto dell’uno rispetto all’altro si ripercuote tutto sui consumi energetici. Detto questo, sappiate che mentre il piano a gas va incontro a potenziali perdite o dispersioni di gas, questo non accade nel piano ad induzione, che è un piano elettrico. 

Che cos’è il piano a induzione: conosciamolo più da vicino

Al di sotto di ogni fuoco del piano a induzione si trova una bobina all’interno della quale scorre della corrente elettrica. Quando la corrente scorre al suo interno si crea un campo magnetico che produce calore. Non c’è fiamma ma il piano si accende di un colore rosso, che pur tuttavia non è una fiamma.

LEGGI ANCHE  Come risparmiare sul gas: esempi pratici

Il calore desiderato si raggiunge in un tempo più breve rispetto a quanto accade nella cucina a gas, ma la pentola deve essere delle giuste proporzioni: se è molto grande, si scalderà solamente ciò che si trova al di sopra della zona colorata di rosso.

Piano a induzione, alta efficienza termica, zero dispersioni

La cucina ad induzione non presenta alcun tipo di dispersione termica e dunque è molto più efficiente rispetto ad una a gas. L’efficienza energetica del piano a induzione è del 90% contro un 40-50% del piano a gas. Per quanto riguarda i costi, un piano cottura a gas costa leggermente meno rispetto ad un piano ad induzione. Per quanto riguarda i consumi, il piano a gas è suscettibile dei cambiamenti del costo del gas, mentre il piano a induzione ovviamente va a pesare sulla bolletta dell’energia elettrica. Se avete installato sul tetto di casa i pannelli solari, potrete sfruttare l’energia prodotta da voi stessi.

Piano cottura nuovo, batteria di pentole nuova!

Si consideri infine che per passare dal piano di cottura a gas a quello a induzione è necessario rivedere la propria batteria di pentole. Le pentole per piano a induzione sono differenti da quelle che si acquistano comunemente o che si hanno in casa quando si possiede un fornello a gas, dunque è altamente plausibile che dobbiate acquistare, assieme al piano elettrico, anche le pentole nuove!

LEGGI ANCHE  Come spendere meno in bolletta ottimizzando l'uso del congelatore