Il laser a diodi nello studio odontoiatrico: perchè sceglierlo

Il laser a diodi nello studio odontoiatrico: perchè sceglierlo

6 Settembre 2021 0 Di Ilary
Condividici
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •  
  •  

Il laser a diodi può rivelarsi un vero e proprio braccio destro per il dentista, ricavandosi pertanto un ruolo da protagonista all’interno dello studio odontoiatrico. Esso trova impiego in una vasta gamma di prestazioni spaziando dagli interventi di parodontologia, sino ad arrivare a quelli di sbiancamento. Ma come funziona questo straordinario strumento? Quali sono le sue caratteristiche? Perché conviene averlo sempre a portata di mano? Scopriamolo assieme. 

Che cos’è il laser a diodi?

Quali sono le caratteristiche del laser a diodi per l’odontoiatria?

Il laser a diodi è un laser che emette luce ad una frequenza e lunghezza d’onda costante. Si tratta di un raggio che non può disperdere energia ed è, pertanto, collimato. Inoltre, è coerente. non solo perchè, come detto, lunghezza d’onda e frequenza sono costanti, ma anche perchè il raggio non subisce alcuna divergenza, e perchè i fotoni sono sempre sincroni con le oscillazioni del laser. Il raggio in sé e per sé è invisibile al nostro occhio: quel che possiamo vedere è la luce di puntamento, che di solito è di colore rosso. Infine, come si può intuire, il laser “legge” solamente il tessuto biologico di colore scuro, come la melanina o l’emoglobina. Per quanto riguarda la tipologia di tessuti, il laser è utilizzabile solamente sui tessuti molli.

In quali ambiti dell’odontoiatria è possibile usare un laser a diodi?

Gli ambiti d’uso ed applicazione del laser a diodi sono diversi. Elenchiamoli brevemente:

  • Chirurgia: il laser favorisce l’emostasi e riducendo infiammazione e gonfiore dopo il taglio;
  • Paradontologia: ottimo per la detartrasi, penetra in maggior profondità nelle tasche parodontali e ne consente la riduzione della profondità;
  • Implantologia: dopo un intervento di implantologia, il laser consente la decontaminazione del sito nel caso di perimplantiti;
  • Endodonzia: grazie al suo potere battericida, consente di decontaminare i canali trattati;
  • Desensibilizzazione dentale: oltre al potere battericida, il laser a diodi vanta anche un ottimo potere desensibilizzante. Ottimo dunque per colletti scoperti o per monconi protesici;
  • Herpes e Afte: eccellente anche per il trattamento di herpes ed afte:
  • Estetica dentale: ottimo per eseguire trattamenti di sbiancamento.
laser a diodi - Esadental.it

Il laser Wiser Evolution di Doctor Smile, proposto in catalogo, è un prodotto versatile, altamente performante e di facile uso.

Quali sono i vantaggi derivanti dall’uso del laser a diodi in odontoiatria?

Le azioni ed i vantaggi del laser a diodi sono dunque:

  • battericida e decontaminante;
  • favorente l’emostasi ed il coagulo nel taglio;
  • favorisce la cicatrizzazione;
  • favorisce un minor gonfiore post operatorio;
  • offre una notevole diminuzione della sensibilità dentinale;
  • ha un eccellente potere sbiancante;

Altri vantaggi dell’uso del laser a diodi

  • è perfetto per i pazienti pediatrici in quanto non produce rumore nè vibrazioni;
  • offre allo studio dentistico un’immagine di grande avanguardia;
  • amplifica la gamma dei trattamenti da offrire;
  • regala una grande sensazione di comfort ai pazienti

 


Condividici
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •  
  •