Gratta e vinci vincente rubato, cosa fare in caso di furto

Gratta e vinci vincente rubato, cosa fare in caso di furto

7 Settembre 2021 0 Di Ilary
Condividici
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •  
  •  

La recente vicenda del tabaccaio di Napoli che sicuramente avrete avuto modo di sentire in questi giorni al telegiornale ha riportato alla ribalta un tema del quale a volte si sente parlare. Cosa fare in caso di furto del gratta e vinci vincente? Un ladro di gratta e vinci potrà ritirare la vincita facilmente? Scopriamo tutte le risposte.

Gratta e vinci rubato. Cosa fare in caso di furto

Il furto di un gratta e vinci è un furto al pari di qualunque altro furto dunque per prima cosa è necessario farne denuncia. A seguito della denuncia, l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli potrà bloccare il tagliando vincente, impedendone la riscossione da parte di chicchessia. Se ritenete che vi sia stato rubato un gratta e vinci andrete dunque a fare denuncia di furto contro ignoti presso le forze dell’ordine. L’articolo 624 del codice penale punisce il reato di furto a querela della persona offesa entro 3 mesi dall’accaduto.

E se il ladro prova a riscuotere il gratta e vinci?

Come detto a seguito della denuncia il biglietto vincente è automaticamente bloccato. Dunque se il ladro provasse ad incassarlo, non ci riuscirà. Se è stata eseguita la denuncia, peraltro, le forze dell’ordine potranno fermare il ladro proprio nel mentre questi prova ad incassare il bottino insito nella refurtiva. Ricordiamo che il reato di furto è un reato penale. La pena va da 6 mesi a 3 anni al netto di tutte le varie aggravanti del caso.

Concludendo, la primissima cosa da fare prima ancora di “mangiarsi le mani” per essersi fatti sfilare di mano l’interessante e ricco bottino è fare denuncia. Le autorità faranno il resto!


Condividici
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •  
  •