Cellulite batterica, cos’è e come si cura

Cellulite batterica, cos’è e come si cura

9 Marzo 2023 0 Di Ilary

Con il termine di cellulite batterica intendiamo un tipo di cellulite che va oltre il classico aumento di liquidi in eccesso sulle zone critiche quali gambe, glutei, pancia. E’ una cellulite infettiva che ha per l’appunto origine batterica. Di fatto, dei batteri infettano la zona sottocutanea generando specifiche lesioni. A livello visivo queste lesioni vanno ad interrompere la continuità estetica della pelle, creando affossamenti, gonfiori, arrossamenti. A livello di sintomatologia sperimentata dal paziente, troviamo sensazione di calore, dolore localizzato, e talvolta anche febbre. Non è dunque una cellulite che si manifesta esclusivamente come inestetismo, ma qualcosa di più serio.

Quali sono le cause della cellulite batterica?

La cellulite batterica si scatena da un’infezione causata solitamente da uno streptococco oppure da uno stafilococco. Queste tipologie di batteri sono sempre già presenti sulla nostra pelle, ma può capitare di avere una piccola ferita e che questa poi si infetti e che i batteri riescano a penetrare sottopelle, e li prolificare. A dire il vero non sempre il medico riesce a capire da dove sia partita l’infezione.

Detto questo, un aspetto interessante è la non trasmissibilità della patologia: un paziente malato di cellulite infettiva non può contagiare altre persone, soprattutto se queste hanno la cute integra.

LEGGI ANCHE  Catalogo Ikea, a tutto colore con Zandra Rhodes

Quali sono i sintomi della cellulite infettiva?

La cellulite batterica si presenta con diverse tipologie di sintomi, sia a livello locale, sia a livello sistemico. Tra i sintomi locali della cellulite infettiva segnaliamo dolore, gonfiore, eritema, pelle a buccia d’arancia, iperemia (che dà un senso di calore e di arrossamento). Anche a livello sistemico si sperimentano alcuni sintomi spiacevoli, tra cui la febbre (tipico campanello d’allarme di quando c’è una infezione in corso), brividi, senso di malessere.

Come si diagnostica e come si cura?

E’ importante recarsi presto dal medico per la diagnosi di cellulite infettiva. Se trascurata, può diventare problematica, perché i batteri possono entrare in circolo nel sangue e creare non poche conseguenze in tutto l’organismo. La diagnosi della cellulite batterica si fa con un esame del sangue al quale può far seguito una biopsia, una coltura, ma anche una TAC, una risonanza magnetica o una ecografia.

Per quanto riguarda la cura, la cellulite di origine infettiva si cura con antibiotici. Sarà il medico a stabilire quale tipo di antibiotico sia maggiormente indicato per lo stato del proprio paziente.

LEGGI ANCHE  Cellulite, cause e rimedi