Come non sprecare acqua in casa

Come non sprecare acqua in casa

19 Ottobre 2022 0 Di Marco

Come non sprecare acqua in casa? Tra irrigazione, rubinetti, igiene personale, elettrodomestici e quant’altro, in fatto di consumo di acqua non si capisce davvero più niente. Eppure, se conosceste i consumi che producete anche compiendo semplici gesti, rimarreste davvero a bocca aperta! Facciamo il punto della situazione e scopriamo quando consumiamo, ma anche come consumare meno acqua! 

Pensate, se lasciate l’acqua aperta mentre vi lavate i denti, sprecate la bellezza di 30 litri d’acqua! E se invece lo fate mentre vi fate la barba, i litri d’acqua sono 20! Per lavare l’auto in giardino senza recarsi al lavaggio, si stima invece che ne servano addirittura 100 litri. Gli sprechi domestici in fatto di acqua sono davvero innumerevoli e notevoli. Eppure, paghiamo anche l’acqua! Un buon motivo per darci una regolata e cominciare a consumarne di meno.

Come risparmiare acqua in casa? E perché?

Ce lo hanno insegnato da piccoli eppure talvolta sembra che ce lo siamo scordato: l’acqua non è inesauribile e sembra proprio che prima o poi finirà. Eppure, non facciamo altro che sprecarla, talvolta anche inconsapevolmente. Entriamo allora nel merito delle piccole azioni quotidiane per non sprecare acqua in casa. E per risparmiare sulla bolletta dell’acqua!

LEGGI ANCHE  Come spendere meno in bolletta ottimizzando l'uso del congelatore

Come non sprecare acqua, metodi pratici

Vediamo quali sono i metodi pratici per non sprecare acqua:

  • un bagno caldo specie la sera d’inverno è un vero piacere, eppure sappiate che riempire la vasca da bagno implica un consumo di acqua di ben 4 volte superiore rispetto alla doccia. Meglio la doccia!
  • riduttore di flusso: l’avete mai sentito nominare? E’ un oggettino che si applica ai rubinetti di casa e che consente di miscelare l’acqua con aria, riducendo l’emissione di acqua del 30%. Applicatelo su tutti i rubinetti di casa!
  • come detto in apertura, se vi lavate i denti o vi fate la barba, chiudete il rubinetto quando non necessario
  • scegliete solo elettrodomestici di classe A+. E’ vero che sono più costosi, ma sul lungo periodo vi permettono di risparmiare sia sull’acqua, che sull’energia elettrica
  • a proposito della lavatrice, non esagerate con il detersivo e con le temperature elevate: la biancheria quotidiana si lava benissimo a 40 gradi con poco detersivo! Per quanto riguarda lenzuola e asciugamani, 60 gradi sono sufficienti
  • controllate tutti gli elettrodomestici di casa che prevedono l’uso di acqua: devono essere nuovi e ben performanti!
  • lavastoviglie e lavatrice vanno usate solo a pieno carico: non fatele partire se non sono piene!
  • avete lavato la verdura? Non gettate l’acqua sporca nel lavandino, ma usatela per innaffiare le piante
  • per il lavaggio della verdura, non effettuatelo con acqua corrente, ma riempite una bacinella e usate acqua corrente solo per il risciacquo finale
  • lo sciacquone del gabinetto deve essere con doppio pulsante: se possibile usate sempre lo scarico ridotto, che nella maggior parte dei casi è più che sufficiente!
  • se lavate l’auto in autonomia, non usate la canna, ma il secchio: consumerete molta meno acqua!
  • se avete dei climatizzatori, raccogliete l’acqua che producono e riutilizzatela per innaffiare le piante
  • correggete eventuali perdite e ogni tanto verificate il contatore dell’acqua quando tutti i rubinetti sono chiusi e gli elettrodomestici sono spenti: se lo vedete girare, significa che avete una perdita
  • prima di partire per un viaggio o un weekend fuori casa, chiudete il rubinetto centrale
LEGGI ANCHE  Come risparmiare energia elettrica

Ecco come non sprecare acqua in casa

Vi abbiamo dato diversi consigli sul tema come non sprecare acqua in casa: provate a metterli in pratica, anche semplicemente chiudendo il rubinetto dell’acqua quando non strettamente necessario. Sarà un modo per risparmiare in bolletta ma anche per prendersi cura dell’ambiente e per prendersi cura delle generazioni future!