Olio CBD e cannabis terapeutica: tutto ciò che non sapete

Olio CBD e cannabis terapeutica: tutto ciò che non sapete


Olio CBD: che cos’è? A chi fa bene? Approfondiamo assieme l’argomento. E’ oramai noto a tutti che la cannabis ha anche funzione terapeutica. La cannabis terapeutica è davvero preziosa e d’aiuto per chi soffre di diversi disturbi e patologie. Dovete sapere che la pianta di cannabis non è una, ma ve ne sono di 3 tipi:

Tutte le piante di cannabis contengono al loro interno varie sostanze, chiamate fitocomplesso. Per produrre farmaci e prodotti a base di cannabis si usano le infiorescenze femminili e le foglie, che sono maggiormente ricche di principi attivi. Nella canapa sativa, in particolare, i principi attivi sono maggiormente contenuti nei tricomi ghiandolari. Sono proprio i tricomi ghiandolari della canapa sativa a consentire alla moderna farmacologia di dar vita a olio CBD e prodotti a base di cannabis.

Pianta di Cannabis: quali sono i componenti attivi

La pianta di cannabis contiene 3 componenti attivi principali:

  1. il THC delta-9-tetraidrocanabinolo, noto per le sue proprietà psicoattive
  2. il CBD, cannabidiolo (in questo articolo approfondiremo proprio le proprietà e caratteristiche dell’olio CBD)
  3. il CBG cannabigerolo

Proprietà della THC

E’ la componente della pianta nota per le sue proprietà psicoattive ma anche farmacologiche. E’ nota per avere proprietà euforizzanti, ma è anche un ottimo broncodilatatore, miorilassante, antiprurito, atiemetico, antinfiammatorio, antiossidante, analgesico.

Proprietà del CBD

Il CBD non ha effetti psicotici ma si lega alla THC offrendo un duplice vantaggio: da un lato prolunga gli effetti terapeutici della THC, dall’altro ne limita gli effetti collaterali. Ma non solo. L’olio CBD ha anche diversi effetti positivi ed azioni farmacologiche benefiche. Citiamo l’effetto antipsicotico, analgesico, antinfiammatorio, ansiolitico, antiossidante, antispasmodico, anticonvulsivo. La scienza sta anche studiando i suoi effetti benefici sulla circolazione del sangue, sulla regolazione dei livelli di glucosio nel sangue (ottimo dunque per i pazienti diabetici), oltre all’azione “citotossica” nei confronti delle cellule tumorali. Ancora, la CBD esercita un’effetto benefico su disturbi quali ansia, paura, depressione, disturbi del sonno, apnee notturne, disturbo da stress post traumatico.

Proprietà del CGB

Anche il CGB non ha effetto psicotici ma ha alcuni importanti effetti terapeutici. E’ ottimo per l’ansia e per le tensioni muscolari. Inoltre, alcune ricerche scientifiche hanno evidenziato i benefici del CGB per i pazienti affetti da glaucoma. Infatti, il CGB è ottimo per abbassare la pressione intraoculare favorendo anche il drenaggio dell’umor acqueo. Ancora, il CGB ha altri benefici:

  • antidepressivo
  • neuroprotettivo
  • anti nausea
  • antitumorale,
  • antifungino e antimicrobico
  • ottimo per il trattamento della psoriasi
  • e per il trattamento delle disfunzioni vescicali

I Terpeni

Citiamo poi per completezza i terpeni, sostanze volatili presenti sempre nella pianta della cannabis. Anche i terpeni sono ricchi di proprietà benefiche per l’organismo. Fanno bene sia da soli, che in combinazione con gli altri principi attivi presenti nella pianta.

Ora che abbiamo capito quali sono i principi attivi benefici presenti nella pianta della cannabis, approfondiamo l’argomento dell’olio CBD.

Cannabis e olio CBD, benefici

CBD sta per olio di cannabidiolo. E’ un olio che si estrae dalla pianta della canapa, nota anche come cannabis. Il CBD contiene pochissimo THC. Il limite imposto dalla legge italiana è dello 0.2%. Tutti gli oli che trovate in commercio non superano questo livello di THC.

La cannabis e l’olio CBD per uso terapeutico hanno innumerevoli benefici. Tra questi citiamo:

  • aiuta tutti i dolori, disturbi e fastidi collaterali di chi è sotto chemioterapia
  • stimola l’appetito in pazienti affetti da cancro, AIDS o anoressia nervosa
  • ha un effetto calmante su chi soffre di sindrome di Tourette
  • aiuta i pazienti affetti da fibromialgia
  • ictus
  • leucemia
  • artrite reumatoide
  • aiuta chi soffre di patologie autoimmuni (come il lupus eritematoso, per esempio)
  • asma bronchiale (è un buon broncodilatatore)
  • è di grande aiuto anche per chi soffre di malattie neurodegenerative (Parkinson, Alzheimer)
  • malattie cardiovascolari
  • epilessia
  • schizofrenia

Come assumere l’olio CBD

L’olio CBD è un olio limpido di colore verde più o meno intenso. Si presenta solitamente in bottigliette di vetro, con contagocce.

  • Come assumere l’olio CBD: l’olio CMB di assume per bocca, per via sublinguale. Qualunque farmaco assumiate sotto la lingua, è assimilato dal corpo in modo più veloce se salta il metabolismo epatico. In alternativa, si possono mettere alcune gocce di olio CBD sul pane, masticando a lungo. Oppure si possono bere con del latte. E’ bene in questo caso che lo stomaco sia vuoto.
  • Come conservare l’olio CBD: l’olio CBD si conserva al riparo dalla luce e dall’aria. Se fa caldo, mettetelo in frigo, altrimenti potrebbe irrancidire. Se in frigo si solidifica, potete semplicemente attendere qualche minuto che torni allo stato liquido o immergerlo brevemente a bagno maria.

Quanto olio assumere

Veniamo dunque ai consigli per l’assunzione dell’olio CBD. Vi consigliamo di iniziare con una goccia o due, aumentando poi piano piato. Dovete fare in modo che il vostro corpo si abitui e di non andare incontro a effetti collaterali. Ci sono pazienti con gravi problemi che prendono molte gocce ogni giorno. Ma è sempre bene partire una goccia alla volta! Se scegliete l’assunzione di olio CBD per via sublinguale, mettete una goccetta o due alla volta. E fate in modo di non disperderle in bocca. Meglio non mettere troppe gocce sotto la lingua, perchè finireste con l’ingoiarle e non trarreste il massimo beneficio dalla loro assunzione.

Olio CBD controindicazioni

Le prime somministrazioni di olio CBD e cannabinoidi potrebbero non darvi effetti particolari. Ma poiché sono prodotti che si accumulano a livello di tessuto adiposo e sono poi rilasciati mano a mano nelle ore successive, potreste sperimentare qualche effetto dopo l’assunzione, e non subito. E ci riferiamo sia agli effetti benefici, che alle controindicazioni.

A proposito di olio CBD, controindicazioni, effetti collaterali e fastidi possono essere anche il frutto di un condizionamento psicologico di chi lo assume. Dunque fatevi seguire da un medico o da uno psicologo per essere sicuri che ciò che state eventualmente sperimentando non sia frutto di suggestione.

Analogamente, se non provate alcun beneficio, non aumentate subito la dose assumendone dell’altro. Aspettate comunque una decina di ore prima di ripetere l’assunzione.

Detto questo, le controindicazioni dell’olio CBD sono rivolte a donne in gravidanza o allattamento, persone affette da malattie psicotiche, bambini, persone con cardiopatie.

In generale, gli effetti collaterali del cannabidiolo sono:

  • secchezza delle fauci
  • lievi vertigini
  • mal di testa
  • senso di sonnolenza
  • abbassamento della pressione sanguigna

Olio CBD farmacia

Vuoi acquistare legalmente olio CMB e non sai se lo troverai in farmacia. Vorresti informarti prima di recarti in farmacia. Ti spieghiamo subito tutto. Si tratta di un farmaco galenico che prepara di volta in volta il farmacista. Per averlo ti servirà la ricetta. In alternativa, e senza la ricetta, potrai acquistare olio Hempy CBD, un olio estratto da canapa che si vende in farmacia. Ovviamente il primo, quello per il quale serve ricetta, contiene THC ed è detraibile. Il secondo è un olio vegetale mescolato con cristalli di CBD, non richiede ricetta e si compra in farmacia ma anche altrove.

Olio CBD erboristeria

L’olio CBD in erboristeria è disponibile ma naturalmente ci riferiamo alla versione per la quale non serve ricetta medica. Non serve perchè il dosaggio di THC è basso e pertanto manca l’effetto psicotico ed euforizzante del prodotto. Ma rimangono tutti gli altri! E’ un buon prodotto calmante infatti, e lenitivo di alcuni dolori. Cura molto bene anche l’insonnia! Occhio a non comprare olio di canapa semplice, quello è un condimento alimentare. Chiedi l’olio CBD! 

Ricorda, infine, che l’olio CBD esiste in diverse concentrazioni: 5%, 10%, 15% e così via!

Olio CBD quale comprare

Olio CBD quale comprare? Vediamo assieme quali tipologie di olio CBD esistono e quali caratteristiche hanno. A voi un approfondimento sul tema dell’olio CBD e cannabis light.

Posted in Comprare online, News | Tagged , | Leave a comment